Il sovrappeso e l’obesità possono essere dati per accumulo extra tanto di grasso come di acqua nel corpo.

Trattenere acqua

La causa più comune del sovrappeso è la attivazione dei tubuli collettori renali (TCR) che provocano ritenzione di acqua e proteine nell’organismo. Questa attivazione può generarsi a seguito di uno dei tre seguenti shocks biologici (conflitti), di due di questi o anche di tutti tre:

  • Sentirsi come pesce fuor d’acqua, di colpo fuori dal proprio ambiente, aver perso i punti di riferimento (profugo, rifugiato, disperso).
  • Sentirsi solo e abbandonato.
  • Lottare per l’esistenza, per sopravvivere.

Il senso biologico di questo programma arcaico è espellere poca acqua, assorbire la maggior quantità possibile di acqua e trattenere le proteine.
È un programma arcaico di sopravvivenza sviluppato in milioni di anni quando gli animali, che vivevano nell’acqua, venivano sbalzati fuori dal mare sulla terra, a seguito di una ondata o di una marea e necessitavano trattenere liquidi per sopravvivere fino a che un’altra onda li riportasse in mare. Questo programma si attiva di fronte alla sensazione di essere improvvisamente un pesce fuor d’acqua. Per qualsiasi umano o animale che sia minacciato di morte per sete in un deserto, la minima goccia d’acqua è qualcosa di vitale. Si tratta di una necessità degli esseri terrestri, il cui metabolismo si basa sull’acqua.

Se una persona ha attivi i tubuli collettori renali di uno o entrambi i reni, tratterrà liquidi e presenterà un sovrappeso per l’accumulo di acqua in più. In questo caso, per quanto si faccia esercizio e si applichi una dieta, la riduzione di peso non sarà totalmente efficace, in quanto l’acqua non può essere impiegata come fonte energetica. Si consumeranno meno alimenti di quelli necessari per vivere, si utilizzerà il grasso accumulato e si ridurrà il peso di qualche chilo, ma se il conflitto dei tubuli collettori non viene risolto, l’acqua rimarrà dove si è depositata. Solo se avviene la Conflittolisi(CL), si avrà una caduta drastica delle funzioni dei TCR (PclA) e si potranno liberare vari litri di liquido in poco tempo, perdendo peso rapidamente.

Questo programma dei tubuli collettori renali in Fase Attiva provoca l’accumulo non solo di acqua, ma anche di proteine, dato che l’assenza di proteine significa la morte. Le proteine si immagazzinano nel corpo come nitrogeno (urea) e sono misurate nel sangue sotto forma di creatinina. Il tutto si chiama uremia, che è un processo significativo. Le proteine inoltre possono essere convertite in grasso e accumulate come riserva nel nostro corpo. Quando i TCR sono attivi “possibilmente” parte delle proteine trattenute in eccesso verranno convertite in grasso e accumulati come riserva, aumentando più il sovrappeso come accumulo di tessuto grasso, oltre che di acqua.

Questa può essere la causa per la quale persone con TCR attivi, nonostante le forti diete e il forte esercizio fisico, non diminuiscono di peso, sia perché hanno una grande quantità di proteine disponibili ad essere utilizzate come energia e inoltre hanno la riserva di grasso proveniente dalle proteine. Si troveranno a consumare tutte queste proteine in più e il grasso accumulato, ma continueranno ad avere tutto il liquido trattenuto, in quanto non c’è modo di eliminarlo senza risolvere i conflitti che determinano l’attivazione dei TCR.

Come ridurre il peso se si hanno i TCR attivi?

Nonostante il programma di tubuli collettori renali attivo, se la persona consuma meno quantità di alimenti di quelli che gli necessitano, otterrà una riduzione di peso, poiché provocherà una lipolisi, con una utilizzazione del grasso accumulato come fonte di energia. Ci sono due forme per ottenere questo:

  1. Con una dieta stretta e ridotta che non fornisca all’organismo l’energia sufficiente per le attività quotidiane e lo obblighi a impiegare il grasso accumulato.
  2. Con una dieta stretta e compiendo esercizi fisici, per obbligare l’organismo a usare le riserve di grasso. In questo caso la riduzione di peso sarà più rapida.

Nel caso in cui sia terminata la riserva di grasso e la persona continua con questa dieta stretta e gran quantità di esercizi fisici senza raggiungere il peso desiderato per via del liquido accumulato, l’organismo può iniziare a consumare altri tessuti per sopravvivere, come muscoli e organi non vitali.
Se la persona con sovrappeso inizia fare molto esercizio fisico, ma non controlla l’assunzione di alimenti (non segue alcuna dieta) può ridurre il peso di qualcosa inizialmente, ma otterrà successivamente un risultato contrario al desiderato, aumentando di più la quantità di grasso corporeo, poiché l’organismo interpreta l’eccesso di esercizio fisico come un pericolo e tende ad accumulare più grasso come riserva energetica per situazioni di necessità energetica.

Altra causa di accumulo di grasso

L’altra causa di accumulo di grasso in forma di riserva energetica, è la attivazione del programma delle cellule Alfa di Langerhans del pancreas, controllate dalla Corteccia Cerebrale non territoriale sinistra (lato femminile), produttrici dell’ormone glucagone che ha la funzione di produrre glucosio dal fegato e aumentare il livello di glucosio nel sangue.

*

Le cellule Alfa di Langerhans si attivano di fronte ad un conflitto di “paura frontale con senso di schifo e ribrezzo, repulsione” (sentito femminile di opposizione). Comunemente di fronte a situazioni sgradevoli di tipo sessuale.

In Fase Attiva diminuisce progressivamente la funzione di queste cellule (Ectoderma) e si produce meno quantità di glucagone, ottenendo una diminuzione di livello di glucosio nel sangue (ipoglicemia). La persona sente la necessità di nutrirsi di alimenti ricchi di zucchero per compensare la mancanza di glucosio.

Il senso biologico è avere una maggior nutrizione (fame continua) per compensare il maggior consumo di glucosio da parte dell’organismo. Con il deficit di glucosio, e quindi di energia, l’organismo tende a impiegare le riserve di grasso.

In questi casi, risolvendo la situazione conflittuale di paura frontale con schifo e repulsione ed evitando recidive e binari, si può ottenere l’aumento di grasso corporeo e la sua riduzione con un sistema dietetico ed esercizi che determinino un consumo maggiore rispetto all’ingestione delle calorie, con la conseguente utilizzazione delle riserve accumulate.
Se la persona non ha attivo il programma dei tubuli collettori renali può recuperare il suo peso ideale.

FONTEhttp://www.attivazionibiologiche.info/PasadoFuturo/sovrappeso-e-obesita.html

Non va interpretata come una terapia, un farmaco, o una psicoterapia: semplicemente, avendo capito come funzionano “Gli Ordini dell’Amore” e la realtà della nostra risposta possiamo affrontare con maggiore consapevolezza e cognizione di causa quello che ci capita.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.